Intervista con Frank Saccardi, il ‘tiktoker’ che sbarca nel mondo webseriale

Frank Saccardi è uno dei tiktoker più seguiti al momento e talento di punta di Greater Fool Media, uno dei tre maggiori network YouTube italiani. In questi giorni è il protagonista della webserie “Reverso” (LEGGI ANCHE: Reverso: in arrivo la webserie thriller in quattro episodi), online dal 10 maggio su YouTube per 4 settimane: Zoom Magazine lo ha incontrato per farci raccontare questa nuova esperienza e i suoi progetti futuri.

Come descriveresti la webserie ‘Reverso’ e come nasce questa idea?

“Reverso”, progetto scritto e diretto da Davide Orfeo, ha avuto una genesi curiosa: quando abbiamo cominciato a parlarne pensavamo a una storia d’amore, per poi virare sul tema dell’amicizia e, alla fine, approdare a un thriller psicologico in quattro episodi. La storia è ambientata in una terrazza: i gemelli Ale e Davide, miei compagni d’avventura, si rifugiano in questo posto, quando scoprono che Davide verrà ucciso. Nella storia la terrazza è un posto segreto, che soltanto noi conosciamo, un ambiente quasi irraggiungibile al resto del mondo. Nel corso del racconto nascono una serie di problemi e dubbi, spesso legati proprio alla macabra notizia della morte di Davide.
In questo progetto siamo stati supportati da SuperOtto, produzione emergente per la quale lavora Davide.

Frank Saccardi reverso

Puoi anticiparci qualcosa degli episodi e cosa speri che arrivi agli spettatori?

Ogni settimana verrà pubblicato un episodio, ma la nostra sfida è cominciata fin dal principio: abbiamo avuto solo due giorni a disposizione per le riprese. Io e i gemelli proveniamo dal mondo del web, più precisamente dal mondo dei TikToker, e non abbiamo esperienze cinematografiche alle spalle. Confesso che quando ho visto “Reverso” per la prima volta, ho pensato che fosse bellissimo: non mi aspettavo che un prodotto confezionato da un gruppo di amici potesse raggiungere una tale qualità. Questo mi rende pieno d’orgoglio.
Nel primo episodio il regista ha scelto di non far capire ai telespettatori molto della storia: ci sarà una telefonata disturbata che farà sorgere molti dubbi agli spettatori. Nel secondo episodio, invece, abbiamo voluto dare spazio all’aspetto estetico, con riprese emozionanti e belle. Il vero punto di svolta lo abbiamo nel terzo episodio, che è ricco di colpi di scena. Da quel momento in poi nascerà la figura dell’antagonista. Alla fine della stagione, cercheremo di far nascere dei dubbi per dar vita ad una possibile seconda stagione.
Questo prodotto è nuovo, vogliamo che le persone guardino la serie e si aspettino di vedere dell’altro.

Come nasce l’amicizia con Ale e Davide e il regista?

Io e i gemelli ci conosciamo da molti anni: ci siamo incontrati per la prima volta ad un talent show. Con Davide Orfeo, invece, siamo venuti in contatto quest’anno, durante un evento organizzato dalla scuola: andiamo tutti nello stesso istituto. Credo che il fatto di parlare di un prodotto sviluppato da un gruppo di adolescenti, uniti dalla passione per il cinema e da una forte amicizia, renda il progetto ancora più speciale.

Hai grande successo anche grazie a TikTok.

Sì, ho scaricato l’app TikTok per caso, un paio di anni fa e il giorno dopo ho fatto il mio primo video. Grazie ai follower che già avevo su altre piattaforme, come Instagram e Youtube, che usavo abitualmente, ai consigli di amici che già “andavamo forte” sulla piattaforma e all’utilizzo di un’attrezzatura sempre più sofisticata, sono riuscito ad avere il successo che posso vantare oggi.

Quali sono i tuoi prossimi progetti?

Spero di poter portare sul web contenuti di qualità ed idee originali: sento che sto finalmente trovando il mio stile.
Il mio obiettivo è quello di fare le cose perbene e quindi di iscrivermi ad una scuola di cinema: Reverso è stato un ottimo banco di prova, che ha confermato in me il desiderio di lavorare in questo mondo, non solo come attore, ma anche come regista.

Loading...
Show Buttons
Hide Buttons