Olimpia Simone pronta a conquistare l’estate con “Mi chiamo unica” (intervista)

La storia di Olimpia Simone è quella di una donna nata con la musica nel sangue.

Inizia a cantare da giovanissima e, dopo anni di studio e di gavetta fatti di concorsi ed esperienze live “on the road”, oggi pubblica “Mi chiamo unica”, brano raffinato e allo stesso tempo orecchiabile che sta scalando le classifiche (LEGGI ANCHE: Olimpia Simone, esce il nuovo singolo “Mi chiamo unica”).

“Mi chiamo unica”, disponibile su tutti i digital store e le piattaforme streaming, fa da apripista ad un cd di prossima uscita .

Come nasce il brano “Mi chiamo unica”?

“Mi chiamo unica” è un brano scritto dal grande maestro Mario Rosini e nasce come ultimo brano del disco. Il testo si rifà a tutti i momenti che Mario ha captato durante la registrazione dei miei inediti, analizzando tutte le sfaccettature della mia personalità. Ha deciso così di scrivere musica e testo di quello che è diventato ad oggi il singolo.

Il video è accompagnato da un video molto particolare, una sorta di minifilm.

L’incontro con Mario Maellaro, uno dei migliori registi che abbia incontrato, ha prodotto non un semplice videoclip ma un vero e proprio cortometraggio nel quale si susseguono delle scene che raccontano il mio passato e il mio presente, dall’amore per gli altri all’amore per me stessa… infatti nella scena finale del videoclip scelgo me!

olimpia simone

Quali sono i tuoi riferimenti musicali?

E’ difficile scegliere, i miei riferimenti musicali sono tanti: da artisti come Ella Fitzgerald a Dejavan, da Mina a Caetano Veloso passando per gli Earth Wind and Fire… e ne potrei citare ancora tanti altri! Mi piace la musica bella, in tutte le sue forme: non disprezzo nessun genere ma certamente prediligo il jazz e la bossanova.

Cosa ne pensi dei talent show musicali?

Ho partecipato a diversi talent show musicali e ne conservo ottimi ricordi. Credo siano un’ottima opportunità e un buon trampolino di lancio ma occorre farne buon uso. Ad oggi non credo riuscirei a partecipare ad un talent: ritengo sia un’opportunità che un giovane riuscirebbe a sfruttare sicuramente meglio di come farei io.

Nel tuo percorso professionale anche delle esperienze teatrali. Ti piace recitare?

Il teatro è sempre stata un’altra mia grande passione: da bambina mi piaceva mettermi davanti allo specchio e interpretare dei ruoli che sognavo di portare in scena realmente. Oggi non escludo la possibilità di poter ampliare questo mio percorso… chissà …

Sei diventata da poco mamma. Come riesci a conciliare la vita professionale e privata?

Sono diventata da pochissimo mamma di una splendida bambina che ho desiderato tanto. Non è sicuramente semplice riuscire a gestire tutto alla perfezione ma lei è come la musica: entrambe mi danno tutta la carica di cui ho bisogno!

“Mi chiamo unica” farà parte di un progetto più ampio?

C’è un album già pronto con ben 8 brani a cui abbiamo lavorato per diversi anni e in cui si alternano diversi artisti tra cui Fabrizio Bosso, Giuseppe Milici e tanti altri. “Mi chiamo unica” è solo l’inizio.

Guarda il video di Olimpia Simone “Mi chiamo unica”:

 

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Show Buttons
Hide Buttons