Stabat Mater, Lucianna De Falco interpreta Maria nella cattedrale di Ischia

Il pathos dello Stabat Mater in scena lunedì 26 marzo, alle ore 20:30, presso la Cattedrale dell’Assunta di Ischia Ponte.

Un evento realizzato in sinergia tra la Diocesi e il Comune di Ischia e che vede protagonista l’attrice Lucianna De Falco accompagnata dalla Corale Polifonica Buon Pastore e gli ottoni dell’ensemble Pithecusa Brass.

Una donna siede al cospetto del mare e, sul filo dell’orizzonte, appare un’isola. Maria, di fronte all’isola di Patmos, ripercorre la sua avventura di madre in un dialogo intimo e profondo con il Figlio. Rivive, ancora una volta, le inquietudini e i turbamenti che, nella verità rituale della messinscena, la condurranno a ripetere quel sì con cui rispose all’annuncio dell’Angelo.

Ad interpretare Maria Lucianna De Falco, ne disegna la figura che si staglia solitaria di fronte al pregevole crocifisso medievale esposto nell’antica Cattedrale dell’Assunta. Siamo a Ischia, è su un’isola che va in scena questo Stabat Mater, in una versione originale scritta e diretta da Salvatore Ronga con le musiche di Gianfranco Manfra.

Il mare accompagna l’azione, risuona costante, rievocato nel canto della Corale Polifonica Buon Pastore, e si allunga fino ai piedi della croce, dove l’indicibile è affidato agli ottoni dell’ensemble Pithecusa Brass, tra sospensioni estatiche e improvvise lacerazioni.

di Redazione Zoom Magazine

Loading...
Show Buttons
Hide Buttons