Romics 2018: tutte le novità di questa ventitreesima edizione

Dal 5 all’8 aprile torna a Fiera di Roma il Romics, l’appuntamento internazionale con il fumetto, l’animazione, il games, il cinema e l’entertainment. Una manifestazione che si tiene due volte l’anno e vanta la presenza di 200.000 visitatori. Una formula vincente, coordinata dal direttore artistico Sabrina Perrucca.

romics 2018

Il nuovo Romics Comics city, lo spazio dedicato all’incontro con il fumetto

La fiera del fumetto quest’anno introduce un’area per le anteprime, presentazioni degli autori e performance artistiche live. Comics city sarà un luogo d’incontro all’interno della fiera, fra grandi artisti e giovani talenti. Il Romics Comics city ospiterà un allestimento con tutti i libri iscritti al concorso dei libri a fumetti, dove chiunque potrà sfogliarli e goderne. I libri vincitori del concorso verranno poi inseriti nel catalogo delle librerie di tutta Italia, nella sezione “Romics consiglia“.

Fumetto Romics

La fiera del fumetto premierà tre grandissime stelle con i Romics d’oro

Tsusaka Hojo, creatore della serie cult “Occhi di gatto“, sarà una delle tre grandi personalità premiate con il Romics d’oro. Per la prima volta in Italia, l’artista celebrerà la sua carriera con i fan, ripercorrendola attraverso i suoi altri capolavori, come “City Hunter“, “Angel Heart” e “Family campo“.

Altro grande artista a ricevere il Romics d’oro sarà Massimo Rotundo, artista poliedrico che nella sua carriera ha saputo giocare con le molteplici facce del disegno. Da “Tex”, al fumetto erotico, a pubblicazioni cult come il “Satyricon” di Repubblica, passando anche per il grande schermo, con il suo contributo da sketch artist per “Gangs of Newyork“.

Ultimo, ma non meno importante, il grande ospite d’onore di quest’edizione di aprile 2018 della fiera del fumetto. Sarà premiato con il Romics d’oro l’attore Martin Freeman, incredibile interprete di grandi prodotti come “Guida galattica per autostoppisti“, “Lo hobbit” e il recente campione d’incassi “Black panter“. Forte la sua presenza anche nel seriale, con il ruolo da coprotagonista nella serie tv “Sherlock” e di protagonista nella prima stagione di “Fargo“.

Anche in quest’edizione 2018 del Romics non mancheranno il gaming, il cosplay e le star di youtube

Il pala Games del Romics quest’anno presenterà attività e incontri con i big del gaming mondiale, con free play e tornei. Da Microsoft, con i giochi “Player Unknown’s Battlegrounds” e “Sea of Thieves”, alla Warner con la sua area dedicata a “Justice League”. Sarà possibile provare le ultime periferiche di gioco di trust gaming, sperimentare l'”Assasin’s creed origin” e il “Far cry 5” di ubisoft, senza dimenticare Nintendo con la sua console Switch. Sony Playstation con il suo amatissimo “Crash Bandicoot” e “Mtb” ci porterà nel campo di Fifa 2018.

Con i loro milioni di follower e le loro innumerevoli visualizzazioni sul tubo, non mancheranno al Romics Favij, sabato 7 aprile, mentre domenica 8 ad accogliere il pubblico saranno i Mates. La Youtuber Lady Giorgia presenterà il suo primo libro “Squishy“.

Tornerà anche in questo Romics 2018 il concorso “Romics Cosplay Award“, in cui verranno premiati i migliori costumi ispirati a manga, videogames, cinema e fantasy. Il premio speciale quest’anno verrà dedicato ai personaggi ideati dal grande Mangaka Tsukasa Hojo, in occasione della sua presenza alla fiera. Il premio? L’opportunità di volare in Giappone!

La novità di quest’anno è lo spazio che il Romics dedicherà al Body Painting, forma d’arte contemporanea che utilizza i corpi come tele per realizzare delle fantastiche opere d’arte. Anche qui i lavori che verranno realizzati saranno ispirati ai tre protagonisti dei Romic’s d’oro. Saranno poi premiati nell’inedito “Romics Body art contest“.

Questa primavera il Romics si tinge di rosa con la mostra-evento “donne che disegnano le donne”

Attraverso il fumetto, il visual art e il live painting, il Romics quest’anno darà spazio all’importanza del ruolo della donna. Sette le personalità femminili che parteciperanno. Da Elena Casagrande, disegnatrice di titoli come “Star Trek”, “Doctor Who”, “Xfiles” a Giada Perissinotto, con “Topolino”; da Angela Piacentino, con le sue strisce satiriche per la rivista online “Golem informazione” ad Arianna Rea con “Monster’s Allergy” passando per Eva Rossetti che firma i suoi disegni per la “Grapich novel”. Notevole anche la presenza di Yoshiko Watanabe che vanta la sua partecipazione in opere come “Masters of the Universe”, “La freccia azzurra”, “La Gabbianella e il gatto” e “Alda degli alberi”.

di Laura Iannetti (photo credits Instagram)

 

Loading...
Show Buttons
Hide Buttons