Rock in Roma 2018: quest’anno la kermesse si apre alle nuove tendenze

Manca pochissimo all’avvio della decima edizione della kermesse musicale più importante di Roma. Ad aprire le danze quest’anno saranno i The killers, reduci dall’incredibile performance agli ultimi EMA’s. Ma quest’anno Rock in Roma apre le porte anche ai nuovi suond della scena emergente italiana.

Rock in Roma riempie da dieci anni l’estate della Capitale con le migliori note della musica rock. Quest’anno, oltre a regalarci la presenza del leggendario Roger Waters nella cornice suggestiva del Circo Massimo, Rock in Roma vuole dare spazio anche alle nuove tendenze della musica italiana. Non mancheranno quindi la trap di Sfera Ebbasta, le canzoni d’amore di Coez e i suoni “british” della tanto chiaccherata Dark polo gang. Un’edizione quindi al passo con i nuovi spiriti musicali, che vedono nella città di Roma un palco perfetto per esprimere questo nuovo panorama musicale ‘made in Italy’.

Rock in Roma 2018 esce fuori dalla consueta location dell’Ipprodomo delle Capannelle, per regalarci alcune date in altre tre zone del territorio romano.

L’Ippodromo delle Capannelle resta la base principale dell’evento Rock in Roma. E’ qui, infatti, che vedremo il maggior numero di nomi esibirsi e incantare queste calde serate d’estate. Dai ritmi di Macklemore al rap-rock di Caparezza, passando per i suoni di Roma di Mannarino, per chiudere in bellezza con Fabri Fibra il 26 luglio. Rock in Roma farà suonare quest’anno anche l’Auditorium Parco della Musica, con gli attesissimi Hollywood Vampieres, super gruppo formato da Alice Cooper, Johnny Depp e Joe Perry. Molto suggestiva anche la location del Teatro romano di Ostia antica, con la musica dell’incredibile chitarrista Jeff Beck e le performance dei Cigarettes after sex e dei Myles Kennedy.

Questa decima edizione di Rock in Roma è anche ‘green’. Il festival musicale è attento al rispetto dell’ambiente e lo fa collaborando con Trenitalia, per invogliare il pubblico a lasciare a casa la propria auto.

Quest’anno chi acquisterà il biglietto di uno dei concerti di Rock in Roma avrà diritto al 10% di sconto sul costo dei trasporti. La collaborazione di Rock in Roma con Trenitalia punta a facilitare l’arrivo agli eventi del festival con i mezzi pubblici. L’intento, secondo gli organizzatori, sarebbe quello di creare una vera e propria “Rock in Roma station”. Inoltre, il festival musicale romano ha dato il via alla sua collaborazione con Cicero, applicazione che permette di acquistare in pochi secondi qualsiasi biglietto del treno o dei vari concerti di Rock in Roma.

Un’edizione social, estremamente fresca e giovane, multicanale. Rock in Roma con la collaborazione di Radio2, voce ufficiale dell’evento, ci regalerà la possibilità di seguire questa kermesse passo passo.

Anche quest’anno Rai Radio2 sarà presente al Rock in Roma e ci racconterà l’evento con interviste e dirette. Molti dei nomi della scena musicale italiana sono partiti dai microfoni di Rai Radio2, arrivando a suonare su un palco così importante. Sembra proprio essere tornato in pieno il fascino del live, della condivisione dell’esperienza musicale. Roma non smetterà mai di suonare per tutta l’estate, anche il 21 giugno, con la “festa della musica”, evento che lascerà liberi i musicisti di esibirsi in giro per la città, per un suono senza barriere.

di Laura Iannetti

Prevendite: 

http://www.rockinroma.com/ 

http://www.ticketone.it/

http://www.boxofficelazio.it/

www.etes.it/

 

Loading...
Show Buttons
Hide Buttons