Oscar: tre bambine ricreano le scene più belle dei film in concorso

È partito ufficialmente il countdown per la notte più attesa dell’anno, ovvero quella degli Oscar 2018. Una mamma, Maggie Storino, ha coinvolto le sue tre figlie – Sophia, 7, Sadie, 5 e Sloane 2 anni – nel ricreare le scene più famose della maggior parte delle pellicole in lizza nella categoria “Miglior film”. Le ragazze hanno cercato di replicare, per esempio, Elisa e l’uomo acquatico, i due innamorati de “La forma dell’acqua”. O l’adolescente di “Chiamami col tuo nome”, l’eroe di “Get out”, la riunione di emergenza in “The Post” o il soldato inquieto di “Dunkirk”. Tutti i loro “piccoli capolavori” sono pubblicati sul sito dontcallmeoscar.com.

Non è la prima volta che la famiglia Storino si cimenta in questa operazione: sono già otto anni, infatti, che le tre bambine ci deliziano con i loro omaggi. Come ha dichiarato a Mashable Maggie Storino: “Tutto è iniziato come un gioco con mia sorella!“. Da quella prima volta, questa strana ma divertente tradizione di famiglia è considerata dalle figlie come un avvenimento che attendono ogni anno con gioia.

Se la foto subacquea de “La forma dell’acqua” – scattata in realtà in una piscina – è la più spettacolare ma anche quella che è costata più sforzi alla famiglia, Maggie Storino è particolarmente orgogliosa di un altro scatto. Quello del film “L’ora più buia”, il film su Winston Churchill, che è stato il più divertente da realizzare. “Le bambine sono scoppiate a ridere e si sono messe ad urlare nella chiesa (dove è stata scattata la foto), perché è sembrato un atto di ribellione in un luogo in cui di solito si chiede loro di essere discrete.

di Redazione Zoom Magazine (photo credits Instagram)

Loading...
Show Buttons
Hide Buttons