Brividi sotto l’albero di Natale: cinque film che non vi faranno dormire (VIDEO)

Natale: tempo di quiete, di pace, di gioia.

Di spensieratezza, di allegria, di momenti da condividere con parenti e amici.

Il Natale è da sempre grande protagonista sugli schermi cinematografici, accompagnando storie d’amore e grandi classici in famiglia.

Tutto magnifico ma noi di Zoom Magazine preferiamo consigliarvi 5 film da brividi con cui avrete difficoltà ad addormentarvi: dal più soft al più agghiacciante, da guardare durante queste feste, magari illuminati solo dalla luce dell’albero…

Nightmare Before Christmas

Il piccolo capolavoro del 1993 di Tim Burton racconta la storia di Jack, re della città di Halloween, che, dopo aver casualmente scoperto l’esistenza di un mondo parallelo dedicato al Natale, intende portare questa nuova festa ai suoi concittadini. Le conseguenze saranno totalmente inaspettate…

Realizzato in stop-motion, ricorrendo a pupazzi mossi a mano dagli animatori fotogramma dopo fotogramma, il film ricevette una nomination all’Oscar nella categoria Migliori effetti speciali e il suo protagonista, Jack Skeletron, è doppiato in italiano da Renato Zero.

Jack Frost

Nella cittadina di Snowmonton, la settimana prima di Natale, un autocarro che accompagna al patibolo il serial killer Jack Frost si scontra con un camion che trasporta materiale genetico. Nell’impatto, il corpo di Jack muta e si fonda con la neve sul terreno.

Jack viene ritenuto morto ma l’assassino torna in vita sotto forma di uomo delle nevi assassino e intende vendicarsi dell’uomo che lo ha catturato, lo sceriffo Sam Tiler.

Considerata all’unanimità una delle peggiori commedie horror mai realizzate, il film ha raggiunto lo status di cult, consacrato da un sequel ancora più disgustoso, Jack Frost 2: Revenge of the Mutant Killer Snowman.

Natale di sangue

Questo macabro cult del 1984 narra la storia di Billy, orfano allevato da suore dopo aver assistito all’omicidio dei genitori per mano di un killer travestito da Babbo Natale.

Da adulto, all’interno del centro commerciale in cui lavora, Billy è costretto dal suo direttore a travestirsi proprio da Babbo Natale per una campagna pubblicitaria. Le conseguenze nella sua psiche saranno a dir poco devastanti…

La distribuzione di questa pellicola horror fu penalizzata nelle sale per via delle proteste di alcuni gruppi di genitori, contrari alla rappresentazione di Babbo Natale come uno psicopatico serial killer. Il film raggiunse un successo imprevedibile nel mercato dell’home video, dando vita a ben 5 sequel.

Un natale rosso sangue

Seconda posizione per quello che è probabilmente considerato l’horror natalizio più celebre in assoluto.

Girato con mano esperta nel 1974 da Bob Clark (che qualche anno dopo dirigerà la saga di Porky’s), il film è ambientato in un edificio in cui è di stanza un’associazione femminile di un college presa di mira da uno psicopatico, che inizia a tormentare le ragazze con telefonate oscene e minacciose, per poi assalirle e ucciderle durante le vacanze di Natale.

Protagoniste di questo piccolo grande classico dell’horror Olivia Hussey, futura Maria nel colossal Gesù di Nazareth di Franco Zeffirelli, e Margot Kidder, compianta Lois Lane del ciclo originale di film incentrati sulla figura di Superman.

Profondo Rosso

E in cima alla nostra classifica non potevamo trovare che lui, il classico della paura firmato Dario Argento, che narra le gesta di un serial killer che uccide barbaramente chiunque cerchi di risalire alla sua identità. Una mente malata rimasta intrappolata a una macabra notte di Natale di tanti anni prima…

Considerato il capolavoro del celebre regista romano, Profondo Rosso è un vero e proprio concentrato di paura e orrore, scandito dalla macabra colonna sonora dei Goblin, componente fondamentale del successo di questa pellicola del 1975.

Loading...
Show Buttons
Hide Buttons