Le tappe del matrimonio perfetto

A cura di Mariangela De Biase (Donna Marì Wedding Planner & Event Creator).

Garantisco che per noi ci saranno tempi duri… garantisco che uno di noi due o tutti e due alla fine si stancherà… ma garantisco anche che se non ti chiederò di essere mia per sempre lo rimpiangerò a vita, perché sento nel mio cuore che sei l’unica per me”. (Maggie Carpenter – Julia Roberts in Se scappi ti sposo)

Chi di noi tutte non ha sognato una dichiarazione così intensa e traboccante d’amore dopo un colpo di fulmine, un amore sofferto o un amore folle, l’inizio di una favola che porta ad una wedding planner che vi suggerirà come poter realizzare il vostro sogno! Allora leggiamo insieme come fare.

1 anno prima, la scelta della chiesa per il rito religioso o del municipio per il rito civile dell’officiante è fondamentale. Aspettare o rimandare potrebbe farvi perdere la data scelta con tanto amore. Se la vostra cerimonia ricade per un rito tradizionale in chiesa, informatevi sulle date previste per il corso di preparazione al matrimonio.

9 mesi prima, dopo avere stabilito finalmente la data delle nozze, consiglio sempre ai nubendi di utilizzare un’agenda, quella che dono sempre molto volentieri ai miei sposini “l’ Agenda WeddingDay “, dove prendere nota di tutte le informazioni, contatti e passaggi che vi aiuteranno ad arrivare al fatidico “sì”. In questa fase sarà di grandissimo aiuto la scelta della wedding planner insieme o in alternativa alla wedding trader.

8 mesi prima, definite il budget che vi consentirà di avere le idee chiare di fronte ai vari preventivi. Parlate con la vs WP o WT, del sogno di matrimonio che vorreste realizzare, adeguando la scelta della data (e il periodo dell’anno) alla scelta della location che ospiterà il vostro ricevimento. Da questo potrete sviluppare il programma il tema e lo stile: formale, informale, elegante e, perché no, moderno per un evento speciale. Resto dell’idea che la location, come tutte le altre scelte, rappresenti gli sposi. Quel giorno saranno loro i padroni di casa!

6 mesi prima: chi immortalerà gli attimi più intimi, i momenti più belli? Il fotografo, naturalmente!
È essenziale per ricordare l’alchimia di un giorno irripetibile.
La scelta che il più delle volte per molte donne nasce antecedente al fidanzamento, il sogno di ogni bimba: l’abito nuziale.
Dall’atelier di fiducia oppure dal vostro stilista preferito, scegliete altri must come le scarpe, gioielli ed accessori. Vi consiglio di tenere sempre conto della propria fisicità. Per carità, non dimenticate l’abito dello sposo e fate in modo che si concerti con la scelta dell’abito della sposa!

Naturalmente individuerete i testimoni: per legge sono sufficienti due ma è molto alla moda sceglierne quattro se non addirittura sei. Mi raccomando non dimenticate di organizzare l’ambita luna di miele. Definite il menù del ricevimento con il catering e la torta nuziale con il cake designer. Muovetevi per tempo anche a riguardo del flowerdesigner, le decorazioni floreali. Il bouquet della sposa – che sia a fascia, cascante, sciolto, rotondo o a goccia – e poi gli addobbi in chiesa ed infine l’addobbo per l’auto degli sposi.

5 mesi prima, definite la lista degli invitati. Decidete a chi dei vostri ospiti invierete le sole partecipazioni. Non perdete di vista l’obiettivo del tableau: capisco che sia un compito gravoso lo schema dei tavoli, ponderare con cura i vari equilibri di simpatie ed antipatie, ma va indicato chi si accomoderà vicino a chi, oppure se preferite lasciate che i vs invitati si dispongano liberamente al proprio tavolo. Appeno pronto va comunicato prontamente il numero dei commensali al catering o al ristorante scelto. È uso inviare ai vostri ospiti il save the date affinché non dimentichino la data del vostro matrimonio.
Scegliete i musicisti che vi accompagneranno sia per la cerimonia religiosa che per il ricevimento con una playlist ben definita e la vostra colonna sonora.

4 mesi prima, scegliete ed ordinate il simbolo dell’amore ovvero le fedi nuziali. Non dimenticate, poi, le bomboniere per gli invitati e quelle per i testimoni, del resto si tratta della forma più tradizionale per ringraziare i vostri ospiti. Potete inserire anche dei segnaposto come piccolo decorazione ad ogni commensale.
Non trascurate il font ed il layout per le partecipazioni e gli inviti, nonché quello per tutto il materiale cartaceo compreso il menù. Tutto deve avere lo stesso stile.

3 mesi prima, non dimenticate che la musica può determinare la buona riuscita di un matrimonio, perciò è fondamentale affidarsi a bravi professionisti del settore, che sappiano allietare tutti gli step dell’evento. Scegliete il vostro stile sempre in collaborazione con i musicisti. La scelta della musica dev’essere consona al tipo di ricevimento. Accertatevi che in chiesa ci sia un coro, un solista e un maestro d’organo che vi propongano un accompagno musicale adatto. Gioca un grande ruolo anche l’auto che vi accompagnerà in chiesa oppure al municipio e poi alla location.
Non dimentichiamo che esistono le favole: allora perché non arrivare in carrozza, in vespetta o con un veliero…se possibile!

2 mesi prima, spedite partecipazioni e o inviti, oppure consegnatele di persona se tenete alle tradizioni.
Ricordatevi del trasferimento dei vostri ospiti; per chi viene da lontano potete inserire una mappa nelle partecipazioni oppure distribuitela all’uscita della chiesa. Mi raccomando, ritagliate del tempo solo per voi e per il vostro corpo. Dedicatevi delle ore di relax in palestra per mantenervi toniche ed energiche e poi rilassatevi in una spa. Se l’abbronzatura non c’è, prenotate una doccia abbrozzante, ma senza esagerare. Urge prenotare il programma make-up e HairStylist.

1 mese prima, si torna in atelier o dallo stilista per l’ultima grande emozione: la prova finale dell’abito. Stessa cosa con trucco e parrucco. Siete ancora in tempo per modificare o cambiare ciò che non vi soddisfa e non vi rende sicure della vostra bellezza.

2 settimane prima, si festeggia con gli amici. Allora via con l’addio al celibato e nubilato!
Passate dall’estetista per gli ultimi accorgimenti. Delegate le mamme o le zie affinché controllino che tutti i vostri ospiti abbiano dato un cenno di adesione. Importante comunicare il numero definitivo dei commensali al catering/ristorante/hotel.
Passate a ritirare le fedi!

1 settimana prima, finalmente l’abito dei vostri sogni è nelle vostre mani. Saltate, passeggiate, perché no un ballo con le scarpe che ospiteranno i vostri piedi in una giornata così speciale. Confermate l’orario e l’indirizzo della consegna dei fiori, assicuratevi che l’auto noleggiata sia il modello scelto, riconfermando anche in questo caso l’orario d’arrivo.

3 giorni prima ritirate le bomboniere e consegnatele alla vostra WP, che le sistemerà presso la location del ricevimento.

2 giorni prima, che dire? L’ansia sale, ma una bella seduta di yoga non guasta. Per tranquillizzarvi fate un’ultima prova del vestito. Godetevi la meravigliosa sensazione che si prova chiudendo le valigie pensando alla luna di miele. 

Ci siamo…

La tua anima gemella ti invierà il tuo splendido bouquet! Tu guarderai nello specchio il tuo viso solare e brioso  per dare inizio ad una nuova vita a due.

 

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Show Buttons
Hide Buttons