John Landis sbarca a Maratea. Ospite d’onore a “Le Giornate del Cinema Lucano”

Le Giornate del Cinema Lucano – Premio Internazionale Basilicata“, una kermesse sempre più ‘cool’ e ricca di sorprese.

Direttamente da Hollywood, infatti, arriverà John Landis, un artista poliedrico che ha contribuito a scrivere la storia del cinema mondiale. Regista, sceneggiatore, attore, produttore cinematografico e televisivo statunitense, è da sempre uno dei più richiesti in numerosi campi dello spettacolo.

john landisUn lupo mannaro americano a Londra”, “Animal House”, “Una poltrona per due“, “Blues brothers” e “Ai confini della realtà” sono soltanto alcuni dei film che ha diretto. Ha firmato, inoltre, la regia di leggendari videoclip come “Thriller” e “Black or White” di Michael Jackson e “Spies like you” di Paul McCartney. Come attore, invece, ha preso parte a pellicole del calibro di “Zombie“, “1941 – Allarme a Hollywood” e tante altre ancora.

John Landis, in una delle giornate della kermesse che si terrà a Maratea dal 24 al 29 luglio, ritirerà un meritato riconoscimento per il suo talento a 360 gradi.

“Le giornate del cinema lucano” festeggiano, con orgoglio, il loro decimo compleanno con un’edizione da non perdere e ricca di sorprese. Per la prima volta, infatti, un Festival cinematografico potrà essere seguito da terra e da mare. Da terra, dalla suggestiva cornice del Teatro del mare dell’Hotel Santa Venere e per mare, dalla Baia Santa Venere antistante l’hotel. Uno scenario naturale d’ineguagliabile bellezza, un set a cielo aperto, illuminato dalle stelle dell’estate marateota e da quelle dei tanti Big del cinema pronti a brillare sul prestigioso palcoscenico, i cui nomi verranno svelati nei prossimi giorni.

L’incanto e la poesia di uno scenario naturale che mozza il fiato, la magia del mondo della settima arte e dei suoi protagonisti più illustri racchiusi in cinque giorni: dal 24 al 29 luglio. Maratea si tingerà di blu: quello del suo mare cristallino e quello del blu carpet che accoglierà pubblico e addetti ai lavori. 

di Redazione Zoom Magazine (photo credits Instagram)

Loading...
Show Buttons
Hide Buttons