The Sinner, il ritorno in tv di Jessica Biel (dal 4 febbraio su Premium Stories)

22 anni dopo il cult “Settimo Cielo”, Jessica Biel torna in TV con la serie antologica inedita “The Sinner”, al via domenica 4 febbraio su Premium Stories.

Otto episodi uno dietro l’altro, una eccezionale maratona in anteprima, dalle 17.30 alle 23.00, giustificata dalla suspense creata dal drammatico evento al centro del racconto: la mamma e moglie Cora (Biel) uccide senza apparente motivo e con estrema ferocia un uomo innocente sotto gli occhi di tutti.

Basato sull’omonimo romanzo della scrittrice tedesca Petra Hammesfahr (in Italia pubblicato da Giunti Editore), “The Sinner” è prodotto dalla stessa Biel, che per l’intensa interpretazione di Cora è stata candidata ai Golden Globes come Miglior attrice protagonista in una miniserie. Biel, infatti, padroneggia con disinvoltura la figura della donna, grazie ad una recitazione tutta giocata sull’ambiguità, tra il trattenuto e lo stupito, il rabbioso e il vendicativo.

jessica biel e justin timberlake the sinner
Jessica Biel, sposata con Justin Timberlake e mamma di Silas, ha sfilato in total black sul red carpet dei Golden Globes indossando un Dior Haute Couture in tulle e velluto, corredato da orecchini e bracciali di diamanti firmati Bulgari.

Oltre al thriller, “The Sinner” ragiona anche sulla condizione femminile, mettendo in scena la dolorosa esperienza di una donna oggetto della religiosità malata della madre, delle mire della sorella e di abusi di vario genere. Cora, infatti, non è riuscita ad avere una sua vita: è sempre stata uno strumento nelle mani di altri, imprigionata in gabbie fisiche, familiari, sociali, legali, mentali, che l’hanno logorata al punto da spezzarla, rendendola incapace di controllare le sue azioni.

Loading...

La sceneggiatura di “The Sinner” è quindi costruita dalle indagini sul passato di Cora, con flashback che ne raccontano i traumi e che, in questa circostanza, potrebbero rappresentare delle attenuanti. Ma Cora non è soltanto una vittima: il suo crimine è pesante e violento.

In onda negli Stati Uniti su USA Network (dove è stato il serial più visto in ascolto differito), “The Sinner” vede nel cast anche Bill Pullman nei panni del disturbato Harry Ambrose: il detective – oltre all’indagine sul reale movente dell’omicidio di Cora – cerca il riscatto personale e di ritrovare la propria stabilità mentale.

La programmazione settimanale di ”The Sinner” continuerà da martedì 6 febbraio in prima serata.

di Redazione Zoom Magazine

Show Buttons
Hide Buttons