Giordano Petri: “Che emozione entrare nella famiglia de Il paradiso delle signore”

Attore di teatro, cinema e tv Giordano Petri è una delle new-entry più attese della nuova stagione de Il paradiso delle signore, in onda ogni pomeriggio, dal lunedì al venerdì, su Raiuno. In occasione di questo suo importante traguardo professionale, Petri ha scelto Zoomagazine per raccontarsi a tutto tondo.

Giordano, come nasce la tua partecipazione a Il paradiso delle signore?

Inseguo “Il paradiso delle signore” da tanto tempo. Avevo fatto un provino a novembre dello scorso anno per un ruolo, tuttavia la comunicazione ufficiale che la serieavrebbe “abbassato le serrande” aveva avuto la meglio e non se ne fece nulla. Le cose poi, fortunatamente, sono cambiate: il grande successo e l’affetto del pubblico ha fatto “riaprire le vetrine” e a quel punto sono stato richiamato dalla casting director a giugno scorso. Così ho fatto un altro provino e con grande soddisfazione ho iniziato a vestire i panni di Franco Pascucci.

Cosa puoi svelarci del tuo personaggio?

Franco è un ragazzo dal passato piuttosto burrascoso e losco, amico di giochi di Marcello Barbieri interpretato da Pietro Masotti, con una passione per il gioco e per le scommesse: dopo aver scontato una pena in carcere, una volta fuori dalla prigione cercherà un riscatto lavorando nel bar del fratello.

Prima di recitarci seguivi Il paradiso?

Non riuscivo a seguire con costanza Il paradiso daily ma, al contrario, ero appassionato alle storie del serale. Ritengo che sia un prodotto ben fatto, attento alla ricostruzione storica. Le storie sono ben recitate e dirette: guardarlo è come sentirsi parte di una grande famiglia.

Giordano Petri

Ci racconti un aneddoto legato al set?

Una mia grande passione è il reparto costumi, le sarte sono la mia passione! Durante uno dei primi giorni di prova dovevo indossare i bellissimi abiti di scena preparati per me. Ebbene, quel giorno avevo indosso il mio intimo preferito, con tanto di pinguini stampati sul lato B. Nel reparto costumi si parla ancora di quei poveri pinguini finiti male e si ride davvero tanto!

A quali altri progetti ti stai dedicando?

Sto preparando un monologo teatrale che parteciperà al Fringe Festival 2019/2020 a Roma, ispirato a “Cuore di Tenebra” di James Conrad, per la regia di Ludovico Cantisani. Mi vedrete sul grande schermo nel film “Credo in un solo Padre” per la regia di Luca Guardabascio, in cui vesto i panni di uno dei protagonisti: è una storia di denuncia sul femminicidio e sulla violenza di genere. Inoltre parteciperò ad una serie televisiva coprodotta da Italia e Brasile per Sony –Warner dal titolo ”Die Gotica”, ambientata tra la Seconda Guerra Mondiale e i nostri giorni, per la regia di Cristiano Stern. Mi cimenterò per la prima volta in un genere fantascientifico…. non vedo l’ora!

Il tuo sogno nel cassetto?

Amo il mio lavoro e mi piacerebbe che quel cassetto fosse sempre pieno di bei progetti: io ce la metto tutta. Ma se proprio potessi azzardare, direi che mi piacerebbe recitare accanto a Monica Bellucci e, perché no, provare un talent show! “Ballando con le stelle” o “Tale e Quale show”… voi dove mi vedreste meglio? (ride, ndr)

(photo credit Carlo Bellincampi)

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Show Buttons
Hide Buttons