Gay Pride: la programmazione “arcobaleno” di Studio Universal

In concomitanza con il Roma Gay Pride, organizzato per il prossimo 9 giugno, e i festeggiamenti nazionali, Studio Universal presenta una rassegna di film a tema in onda ogni sabato in seconda serata.

Sabato 9 Giugno – ore 23.15
Il club dei cuori infranti (2000) di Greg Berlanti
Dennis, fotografo di West Hollywood, sta per festeggiare il suo ventottesimo compleanno con i suoi amici, tutti omosessuali come lui. Del gruppo fanno parte il palestrato Benji, Howie, studente di psicologia, Cole, attore pieno di carisma, Patrick che gioca a fare il cinico e Taylor cui piace molto recitare. A loro si aggiunge Jack, il ristoratore sempre pronto a dare consigli e nel cui locale tutti si rifugiano. Quando la tragedia colpisce il gruppo, le amicizie sono messe a dura prova.

 

Sabato 16 Giugno – ore 22.55
Scandalo a Londra (2004) di Ian Iqbal Rashid
Alim, un giovane fotografo canadese di origine indiana, abita a Londra, quando sua madre piomba a Londra decisa a trovargli una fidanzata indiana, le cose si complicano. Per fortuna che a consigliare Alim c’e’ il fantasma di Cary Grant, anche se a volte non è affidabile anche lui.

Sabato 23 Giugno – ore 23.05
Hedwig – La diva con qualcosa in più (2001) di e con John Cameron Mitchell
Hänsel cresce a Berlino Est con una madre ossessionata dalla tragedia dell’Olocausto e un padre che abusa sessualmente di lui. Diventato un adolescente dalla sessualità incerta, ha un sogno: diventare una rock star. Cambiato nome in Hedwig, vorrebbe attraversare l’oceano per tentare la fortuna: ma non è facile per lui arrivare in America.

 

Sabato 30 Giugno – ore 23.15
D.E.B.S. – Spie in minigonna (2004) di Angela Robinson
Un quartetto di spie giovani e sexy è sulle tracce di una spietata criminale il cui solo delitto, ultimamente, è stato quello di cercare l’anima gemella in una girandola di appuntamenti disastrosi. Ma un incontro inatteso fa sbocciare l’amore tra la “cattiva” e una delle spie gettando il mondo degli agenti segreti nella più grande confusione.

 

Loading...
Show Buttons
Hide Buttons