FIPILI Horror Festival: online i bandi per partecipare alla nona edizione

Torna un appuntamento consolidato nel panorama nazionale per gli appassionati del genere: il FIPILI Horror Festival giunge alla nona edizione e apre le iscrizioni per i suoi bandi di concorso.

All’insegna del dualismo che caratterizza questa manifestazione sono attive due tipologie di concorso: una per il cinema e una per la letteratura.

Il concorso video riservato ai cortometraggi (durata massima 20 minuti), si divide in due categorie: “horror – thriller” e “fantasy – fantascienza”. Per chi ama la scrittura è presente il concorso “La paura fa 90 (righe)” dedicato a racconti brevi, condensati in un massimo di novanta righe di testo. Le short stories dovranno avere come fulcro tematico la paura, declinata in un genere a piacere: horror, giallo, thriller, fantascienza, noir.

Le opere dovranno pervenire entro il 15 marzo 2020 e saranno successivamente esaminate da una giuria costituita da esperti del settore.

Per i vincitori della categoria video sono in palio i seguenti premi:

  • Miglior cortometraggio horror/thriller (€ 500)
  • Miglior cortometraggio fantasy/fantascienza (€ 500)

Verranno inoltre premiati le migliori interpretazioni e migliori effetti speciali in ogni categoria.

Gli autori dei primi tre racconti classificati al concorso letterario riceveranno rispettivamente € 500, € 250 e € 150.

La fase finale di tutti i concorsi si svolgerà ad aprile durante il FIPILI Horror Festival 2020 a Livorno con la proiezione di tutti i cortometraggi in gara: gli eventi si svolgeranno nella Biblioteca di Villa Maria, nella libreria Feltrinelli , nel Nuovo Teatro delle Commedie e nel Cinema La Gran Guardia (Livorno).

Nei suoi otto anni di vita il Festival ha visto una crescente partecipazione, ha conosciuto e fatto conoscere talentuosi registi emergenti e non, e ha accolto ospiti di grande rilievo, sia italiani che stranieri. Per citarne alcuni: Dario Argento, Pupi Avati, Federico Frusciante, Lamberto Bava, i Manetti Bros, Donato Carrisi, Tim Willocks, e Ruggero Deodato. 

Anche questa edizione si propone di continuare a spaventare e intrattenere il pubblico, presentando attraverso prodotti cinematografici e letterari le infinite forme della paura.

Il programma del festival è in via di definizione ma come sempre ci saranno: la presentazione dei cortometraggi e delle opere letterarie in gara, la proiezione di film cult, masterclass con professionisti, reading di opere letterarie, laboratori di scrittura creativa e mostre di arte contemporanea e tantissimi ospiti.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Show Buttons
Hide Buttons