Elisabetta II: ecco come ha definito Camilla (dopo qualche drink)

E’ proprio il caso di dirlo: meglio evitare di fare richieste familiari importanti dopo qualche drink. Si potrebbe parlare senza filtri e, magari, dare voce al risentimento taciuto.

Una nuova biografia non autorizzata scritta dal giornalista investigativo britannico Tom Bower, dal titolo “Rebel Prince: The Power, Passion and Defiance of Prince Charles“, racconta un aneddoto sulla famiglia reale inglese avvenuto nell’estate del 1998.

La famiglia reale si trovava in vacanza e una notte il principe Carlo ha chiesto a sua madre, la regina Elisabetta, di poter introdurre in famiglia Camilla Parker Bowles, a solo un anno dalla morte di Lady Diana. “Carlo le chiese di essere più morbida con Camilla in modo che potessero vivere la loro storia liberamente. Sperava che la regina, che raramente interferisce nella sua vita, non gli proibisse di vivere questa storia, o almeno non in modo chiaro“, scrive l’autore del libro.

Elisabetta aveva bevuto “qualche Martini di troppo e con sorpresa di Carlo rispose con rabbia che non avrebbe perdonato il suo adulterio, né avrebbe perdonato Camilla per non averlo lasciato solo e permettergli di ricostruire il suo matrimonio” si legge nel libro di Bower. Sempre quella sera la regina definì Camilla “una donna malvagia” e affondò il coltello dicendo di “non voler avere niente a che fare con lei”.

Loading...

Un episodio che non ha impedito al principe Carlo e Camilla Parker Bowles di convolare a nozze il 9 aprile 2005 nella Windsor Town Hall, riuscendo però a ottenere una piccola benedizione dall’Arcivescovo nella Cappella di St. George, luogo in cui il figlio, il principe Harry, sposerà Meghan Markle il prossimo maggio.

Per molti anni, prima e dopo la loro unione, Elisabetta II continuò a mantenere una certa “linea dura” con Camilla Parker Bowles, comportamento che ha tormentato a lungo il principe Carlo.

di Redazione Zoom Magazine (photo credits Instagram)

Show Buttons
Hide Buttons