Intervista con l’attrice Claudia Conte: “Che emozione recitare con Loretta Goggi!”

Dopo aver ricevuto un ottimo riscontro di pubblico e critica per il suo ultimo romanzo “Il vino e le rose“, l’attrice Claudia Conte torna davanti alla macchina da presa. E’ tra i protagonisti di “Sogni“, cortometraggio scritto e diretto da Angelo Longoni che tratta con profonda sensibilità quella che è stata definita la malattia del secolo: l’Alzheimer.

Una bella prova per Claudia che conferma la vena artistica e creativa di una donna dai mille volti. L’abbiamo incontrata a margine della presentazione alla stampa romana del cortometraggio che la vede recitare accanto ad una delle regine dello spettacolo italiano: Loretta Goggi.

Ti abbiamo da poco vista recitare nel corto “Sogni” diretta da Angelo Longoni di cosa tratta?

È uno short movie di sensibilizzazione sul morbo di Alzheimer. Interpreto il ruolo di Claudia, una giovane donna che convive con il dolore di vedere sua madre (Loretta Goggi) persa nel suo mondo a causa di questa malattia. Nel cast anche Daniela Goggi, Francesco Montanari, Leonardo Bocci e la piccola Beatrice Longoni. Dopo la prima, presso l’associazione nazionale ANICA di Roma, attualmente il corto è in distribuzione in festival e concorsi.

Che esperienza è stata recitare al fianco di Loretta Goggi?

Nonostante l’emozione, è stato molto naturale affezionarmi a lei fino a sentirmi sua figlia. È una donna speciale che stimo e a cui voglio bene. Lo stesso vale per sua sorella Daniela.

Contemporaneamente in questi giorni porti il tuo fortunatissimo romanzo in giro per l’Italia, che racconto è? 

Sì, ho iniziato il tour della terza ristampa del mio romanzo “Il vino e le rose” per Armando Curcio Editore. Il libro è un saggio travestito da romanzo. Dalle storie e dai dialoghi delle tre protagoniste prendo spunto per trattare problematiche sociali attuali. Le esperienze e i dialoghi dei protagonisti possono rappresentare il viatico per la catarsi. il lettore può immedesimarsi nelle vicende e rivivere in maniera diversa la propria esistenza.

claudia conte

Sarai il 26 aprile a Matera capitale europea della cultura 2019 per presentare il romanzo raccontaci di più…

L’evento, organizzato da Pasquale Pepe, si svolgerà nella cornice di Piazza del Duomo, presso Palazzo Gattini, palazzo storico e di prestigio in cui risiedeva una delle più importanti famiglie della nobiltà materana. A fare gli onori di casa, il proprietario della struttura alberghiera Nicola Benedetto. A dialogare con me, la giornalista Rosalba Stasolla e l’On. Vincenzo Viti.

claudia conteQuali sono le altre tappe del tour previste?

Dopo Casa Sanremo e Ci Leggiamo al Gemelli con Catena Fiorello, un minitour in Puglia. Dopo Matera a maggio sarò al circolo di Torino, a Novara, di nuovo in Puglia presso la bellissima Masseria Altemura, nel salotto letterario giuridico Ius arte libri di Roma, a Bologna presso l’Accademia Res Aulica e presso Eataly. Le date esatte sul mio sito e sui miei social!

Stai già lavorando al tuo prossimo romanzo?

Sì, devo dirti la verità, sto ultimando un altro “figlio di carta”.

Che genere sarà? Ci puoi anticipare qualcosa?

Come il precedente sarà un saggio romanzato… ma non posso dire altro per ora!

Se dovessi scegliere tra cinema, teatro e fiction, di cosa non faresti a meno?

Non potrei mai farne a meno… sono la stessa cosa per me, la mia vita. Il teatro mi dà l’adrenalina attraverso la presenza del pubblico, il cinema l’eternità. Forse la fiction mi interessa meno, ma solo perché non ho ancora fatto bei ruoli importanti.

Attrice e scrittrice: quale pensi sia il punto di contatto?

La parola e ciò che evoca. La voglia di comunicare, di raccontare, di vivere attraverso personaggi diversi da te, che sono un po’ veri un po’ fantastici… sono contenta che ultimamente molte attrici si stiano avvicinando alla scrittura. Io lo faccio praticamente da sempre e trovo siano due forme d’arte vicine e complementari…

(Photo credit: Alessandro Bachiorri Ph – Stylist: Muccino Amatulli – Hair Stylist: Alessandra Conti – MUA: Fabio De Stefano – Ufficio stampa: ZaccariaCommunication)

Loading...
Show Buttons
Hide Buttons