Carla Bruni difende il figlio vittima di insulti antisemiti

Aurélien Enthoven, figlio sedicenne di Carla Bruni e Raffaello Enthoven, fino ad oggi era riuscito a tenersi lontano dai riflettori. L’adolescente ha un suo canale su Youtube, “M-Gigantoraptor“, dove parla di zoologia, dinosauri e vari argomenti che gli stanno a cuore. Ma dopo la pubblicazione di un video in cui parla della società di oggi e del razzismo, il ragazzo è diventato oggetto di violenti insulti antisemiti sul web che lo hanno costretto ad intraprendere azioni legali.

 

Se lo scorso 11 marzo suo padre ha pubblicato un post su Facebook in cui ha denunciato “innumerevoli attacchi antisemiti di una violenza assoluta“, due giorni dopo è toccato a sua madre, Carla Bruni, difendere il figlio.

In un messaggio su Instagram ha scritto: “Così orgogliosa di mio figlio Aurélien Enthoven che negli ultimi 5 anni con il suo amico Julien Kress pubblica video sul suo canale YouTube M-Gigantoraptor“, scrive Carla Bruni. “Orgogliosa della sua lotta contro l’ignoranza, le idee sbagliate, il razzismo e la stupidità“, continua. “Orgogliosa della sua passione per la scienza e la verità e infine orgogliosa del suo coraggio“.

 

 

Si fière de mon fils Aurélien Enthoven qui depuis 5 ans avec son ami Julien Kress, publie des vidéos sur leur chaîne YouTube M-Gigantoraptor. Fière de son combat contre l’ignorance, les idées reçues, le racisme et la bêtise. Fière de sa passion pour la science et pour la vérité et enfin fière de son courage. Et bravo pour sa prestation remarquable hier @qofficiel 👏 Fiera di mio figlio Aurélien e del suo lavoro publicato sul canale YouTube M-Gigantoraptor. Fiera della sua passione per la scienza, della sua curiosità e del suo coraggio 🙌 So proud of my son Aurélien for his videowork on M-Gigantoraptor YouTube channel. Proud of his fight against preconceived ideas and ignorance. Proud of his love for science and truth and finally proud for his great courage. #fierté #proudmother #hateandignorancewillnotwin. https://m.youtube.com/user/AstroPaleoBMW

Un post condiviso da Carla Bruni (@carlabruniofficial) in data:

Il 12 marzo Aurélien Enthoven era ospite nella trasmissione tv Quotidien per parlare di questi attacchi. Perché questo accanimento nei suoi riguardi? Per il ragazzo, i suoi genitori non sono presi di mira. “Sono un po’ abituati“, ha detto Aurélien Enthoven. “Non penso che vogliano attaccare i miei genitori”. “Quando vengono ad attaccare i miei genitori sulla mia pagina – commenta il ragazzo – non è per attaccare loro. È per attaccare me, ferirmi”.

di Redazione Zoom Magazine (photo credits Instagram)

Show Buttons
Hide Buttons