“Bismillah” di Alessandro Grande protagonista alle tre tappe europee de “Le notti d’oro”

Dopo essersi aggiudicato il premio David di Donatello 2018 come “miglior corto” (LEGGI ANCHE: David di Donatello 2018, “Bismillah” vince per il miglior corto), continua la scalata internazionale del regista Alessandro Grande: “Bismillah” è stato tra i protagonisti di successo delle tre tappe europee de “Le notti d’oro”.

bismillah grandeLa rassegna ha proposto al pubblico i 34 corti più premiati dalle maggiori accademie internazionali: dagli americani Oscar ai francesi César, dagli inglesi Bafta agli spagnoli Goya. Alessandro Grande è stato ospite dapprima a Roma, insieme ad altri trenta registi provenienti da tutto il mondo e che sono stati insigniti di prestigiosi riconoscimenti, come il Premio Oscar Chris Overton e il Premio Bafta Colin O’Toole. Dopo l’incontro romano, Grande ha potuto confrontarsi con il pubblico e con i blasonati colleghi anche in altri due prestigiosi appuntamenti europei prima ad Atene e poi a Parigi dove ha ricevuto un riconoscimento dell’Academies des César consegnato dal regista francese premio Oscar, Regis Wargnier.

Il viaggio di “Bismillah” tra le più importanti selezioni cinematografiche prosegue ora in Oriente con la partecipazione all’Italian Film & Art Festival, festival del cinema italiano a Seoul, organizzato da Italcinema con il sostegno dell’Istituto Italiano di Cultura di Seoul e dell’Ambasciata. Alessandro Grande parteciperà alla cerimonia d’apertura del festival prevista per il 20 giugno al Monaco Space, in presenza dell’Ambasciatore d’Italia a Seoul Marco della Seta e con l’esibizione della soprano Kim Soo-yeon. Un appuntamento che fa seguito alle partecipazioni di “Bismillah” al TIFF kids di Toronto, al BUFF di Malmo, al BISFF di Busan e al Festival do Cinema Italiano di Lisbona.

E’ un grande motivo di orgoglio – sottolinea Grande – poter prendere parte ad una serie di appuntamenti internazionali che rappresentano una grande vetrina per la mia opera e per il cinema italiano in genere. Un’occasione preziosa per far veicolare Bismillah e la sua storia dal linguaggio universale al grande pubblico e, al contempo, per stringere relazioni con produttori e distributori al fine di promuovere progetti di coproduzioni internazionali”.

Il successo di Bismillah, inoltre, ha portato fortuna anche alla piccola talentuosa protagonista: Linda Mresy è stata scelta come protagonista, al fianco di Sergio Castellitto, nel film Rai “Lacrime di sale” le cui riprese sono in corso a Lampedusa (LEGGI ANCHE: Bismillah, il nuovo corto del regista Alessandro Grande).

Show Buttons
Hide Buttons