Zoom Magazine
Babbo Natale call
LIFESTYLE

Il Coronavirus non ferma Babbo Natale: arriverà comunque… ma in call!

Dopo aver portato Babbo Natale ai bambini per più di vent’anni, negli asili gestiti in Italia e grazie al musical prodotto per i teatri, ‘Crescere Insieme – Esperia‘ non poteva rinunciare alla magia proprio nell’anno in cui le famiglie ne hanno più bisogno: per questo Babbo Natale, nonostante l’emergenza Coronavirus arriverà comunque… ma in call!  

Mamma e papà devono semplicemente scegliere giorno e ora per l’appuntamento e mandare una descrizione del proprio bambino al Babbo Natale di ‘Crescere Insieme – Esperia’ e lui si collegherà via web direttamente dalla Lapponia. E’ questa la magia che ‘Crescere Insieme – Esperia’ renderà possibile anche nel Natale segnato dal Covid-19, nella convinzione che i bambini hanno davvero bisogno di continuare a sognare e a vivere esperienze positive durante le festività natalizie. 

La buona notizia è che è possibile fare diventare la magia uno stato mentale che ci consente di dare una visione magica alle cose più piccole e semplici, valorizzandole nella loro quotidianità e ricordandoci che la magia è dentro di noi se siamo pronti a farla fiorire” commenta la Dottoressa Margherita Fassari, psicologa dello Sviluppo e Responsabile Scientifica del Centro Studi di Crescere Insieme – Esperia.

L’iniziative #babbonataleincall è possibile grazie al livello di digitalizzazione che Crescere Insieme, tra i primi operatori nei servizi per l’infanzia 0-6, ha maturato e che è testimoniata dalla creazione, durante il primo lockdown, del primo e più completo asilo virtuale in Italia #continuiamoacrescereinsieme.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.